Persepoli-Iran
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il centro del grande Impero Persiano, la capitale degli Achemeneidi e il pezzo forte della loro arte.

Persepoli (dal greco capitale della Persia) è uno storico sito archeologico nella provincia di Fars a 60 chilometri a nordest di Shiraz per il quale gli iraniani hanno messo un nome proprio: Takht-e-Jamshid (il trono di Jamshid), Jamshid il quale sarebbe il primo sovrano dell'Iran.

Si trova a 420 chilometri a sud di Isfahan e a 835 a sud Tehran. su una strada di prima classe e può inoltre essere raggiunta in volo grazie all'aereoporto internazionale di Shiraz. Chiamata anche parse dagli antichi persiani era usata come residenza dai re Achemenidi iniziando da Dario I alla fine del VI secolo A.C.. Il sito consiste nei resti di diversi monumenti su di un vasto terrazo di pietre circondato da un muro di mattoni. Il palazzo e la sala udienze (Apadana) di Dario I contengono rilievi delle cerimonie della corte Achemeneide. Tredici delle grandi colonne di Apadana sono ancora in piedi e un'ampia scala è stata restaurata dagli archeologi. Al Naqh Rustam a 6 chilometri a nordovest di Persepoli vi sono le tombe reali Achemeneidi. Saccheggiata e distrutta da Alessandro il Grande nel 330 A.C. Persepoli venne abbandonata. Gli scavi del sito iniziarono nel 1931 supervisionati da James Henry Breasted dell'università Chicago- Istituto orientale.

 

ritorno a casa